Borsa Milano positiva, banche sotto massimi, bene Leonardo, Tim


Mercato azionario

MILANO, 29 gennaio (Reuters) – Indici positivi a Piazza Affari, grazie al rimbalzo di alcuni titoli, mentre tengono banco i timori sulla diffusione del virus in Cina che registra nuovi contagi.

I report di alcuni analisti citano situazioni simili, in particolare il caso della Sars, che alla fine ebbe un impatto non prolungato, ma tra gli investitori resta la cautela.

Banche sotto i massimi, nonostante lo spread Btp-bund ben intonato sotto quota 140 punti. Bene il risparmio gestito, che cancella la recente correzione con Banca Generali (MI:GASI), Banca Mediolanum (MI:BMED) e Finecobank (MI:FBK) in rialzo dell’1,2-1,7% circa. Debole Bper (MI:EMII) banca dopo i recenti rialzi. Su Mediobanca (MI:MDBI) pesa Banca Mediolanum che potrebbe vendere.

Atlantia (MI:ATL) +0,5%, dopo il balzo di ieri sulle dichiarazioni del viceministro ai Trasporti dei 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, che hanno alimentato le attese di un compromesso con il governo che possa evitare la revoca della concessione autostradale.

Leonardo +3,4% dopo l’acquisizione della elicotteristica svizzera Kopter, che rafforza la leadership del gruppo nel settore e dopo i recenti ribassi.

Telecom Italia (MI:TLIT) (Tim) +2,3% dopo una discreta serie negativa e il rimbalzo ieri a quota 49-50 cent per azione.

Bene De’ Longhi dopo l’upgrade di Kepler.

(Stefano Rebaudo, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)