Economia

Borsa Milano positiva su buone trimestrali, occhi su BoE

This content has been archived. It may no longer be relevant

MILANO (Reuters) – Piazza Affari va avanti la mattinata in aumento, spinta come il resto d’Europa dall’ondata di buoni risultati trimestrali.

“L’incontro cui si da un’occhiata oggi e quello con la banca d’Inghilterra. Poi ci saranno i dati sugli occupati Usa di luglio domani. Nello stesso tempo sono le trimestrali – in molti casi spumeggianti – a guidare i movimenti di borsa”, dice un trader.

Secondo le attese, la Bank of England dovrebbe alzare i tassi di 50 punti base, portandoli a 1,75%, livello più alto dal 2008.

Attorno alle 12, l’indice FTSE Mib e in aumento dello 0,9% con volumi attorno a circa 600 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Anche ora forti Banca Mediolanum (BIT:BMED) (+3,3%) e Diasorin (BIT:DIAS) (+3,4%) in scia ai risultati semestrali di ieri. Oggi Jefferies ha alzato il target price di Diasorin a 122 da 116 euro, ma il titolo viaggia gia a 139 euro.

Nel paniere principale spicca pure Tenaris (BIT:TENR) con un rialzo del 3% a seguito del balzo del 167% dell’Ebitda nel 2º trimestre. “Il mercato premia risultati brillanti”, commenta un operatore.

Nel settore energia Eni (BIT:ENI) sale di 0,8%, Saipem (BIT:SPMI) perde più del 3%. “Va avanti l’effetto del probabile disimpegno del consorzio di garanzia che ha sottoscritto parte dell’incremento di capitale”, dice il trader. Vivace invece Prysmian (BIT:PRY), debole Erg che ha appena diffuso la trimestrale.

La buona intonazione degli istituti bancari europee dopo i conti migliori del programmato di Credit Agricole (EPA:CAGR) contagia pure gli istituti italiani, con Unicredit (BIT:CRDI) in aumento di piu o meno 1,4% e Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) di 0,5%. Bene pure Mps (BIT:BMPS) (+1,4%), che ha raggiunto il patto con i sindacati per oltre 3.500 andate fuori volontarie. Domani sarà il suo turno per la circolazione dei conti trimestrali.

Volatile Banco Popolare, partito in aumento del 2% e ora in diminuzione di 1% malgrado conti sopra le attese.

Ballerina pure Telecom Italia (BIT:TLIT) dopo l’aumento di ieri innescato dal miglioramento della guidance sull’Ebitda. Secondo un analista la revisione “non e notevolmente eccitante” e il movimento di ieri era “ingiustificato”. Non sono stati dati altresi aggiornamenti sulla strategia, mettono in rilievo vari broker. Dopo svariate altalene il titolo cede l’1,75%.

Corre dOValue (+6,4%) grazie a utili sopra le attese trainati dalla crescita dei introiti.

I conti trimestrali fanno bene pure a De Nora (+3%) e Safilo (BIT:SFLG) (+9%).

Tod’s (BIT:TOD) poco mossa a seguito del balzo di ieri che l’ha condotta sui valori offerti da Della Valle per il delisting.

Debutto positivo per la matricola Siav all’ Euronext (EPA:ENX) Growth Milan. Il titolo sale del 3,3%.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)

Borsa Milano positiva su buone trimestrali, occhi su BoE

Borsa Milano positiva


FIMA2632#

Show More