Borsa: Milano sale (+0,7%), sprint Stm

Piazza Affari si mantiene in rialzo (Ftse Mib +0,77%) spinta da Stm (+4%) sulla scia dei recenti segnali di ripresa per l’industria dei semiconduttori e dopo il passo indietro del ministro dell’Economia Giovanni Tria sulla nomina della consulente Claudia Bugno nel Cda della controllata italo-francese.

La fase cruciale sui dazi tra Usa e Cina che inizia oggi, con l’arrivo del vicepremier di Pechino Liu He a Washington, spinge il comparto industriale, da Cnh (+1,6%) a Fca (+0,86%), in linea con l’andamento dei titoli del settore in Europa.

Con lo spread poco mosso a 256 punti si muovono con cautela i bancari Banco Bpm (+0,32% e Ubi (+0,33%).

Fa meglio Unicredit (+1,2%) in vista della chiusura del contenzioso in Usa sull’Iran.

Tiene Tim (+0,5%).

Segno meno per Snam e Terna (-0,6%) e, tra i titoli a minor capitalizzazione, Anima Holding (-2%), Netweek (-5,9%) e Zucchi (-3,3%) all’indomani dei conti

Sprint di Triboo (+5,87%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer