BORSA: Milano su parità dopo apertura WS

Il Ftse Mib (-0,1% a 23.474 punti) scambia sulla parità dopo l’apertura delle Borse americane (Dow Jones +0,59%, S&P 500 +0,37%), effettuando un movimento di consolidamento.

I risultati di Bank of America e quelli di Goldman Sachs non hanno avuto impatto sul listino, cosi’ come i dati macroeconomici americani. La produzione industriale negli Usa è cresciuta dello 0,9% a livello mensile a dicembre, battendo le attese del consenso (+0,4% m/m), mentre il tasso di utilizzo degli impianti si è attestato al 77,9%, sopra il consenso degli economisti al 77,3%.

A piazza Affari proseguono gli acquisti su Leonardo Spa (+2,44% a 11,34 euro) con Societe Generale che ha alzato la raccomandazione da hold a buy, con prezzo obiettivo confermato a 14 euro. Gli analisti pensano che il titolo sia sceso troppo.

Tra i bancari Unicredit +1,28%, Mediobanca +0,41%, Intesa Sanpaolo +0,13%, Ubi B. -0,89%, Banco Bpm -0,96% e Bper -1,42%.

Bene le utility: A2A +1,09%, Terna +0,81%, Italgas +0,73%, Snam +0,59% ed Enel +0,07%.

FinecoBank guadagna l’1% a 9,6 euro. Banca Imi ha confermato il giudizio hold, con prezzo obiettivo a 8,3 euro sul titolo dopo l’Italian Equity Roadshow organizzato da Borsa Italiana il 15-16 gennaio a Londra.

Sul resto del listino si segnala MutuiOnline (+4,24% a 15,74 euro) dopo che Centro Processi Assicurativi (Cpa), societá del gruppo MutuiOnline specializzata nell’erogazione di servizi di Business Process Outsourcing in ambito assicurativo (per le Compagnie Assicurative, ma anche per gli Enti Pubblici, come Comuni, Regioni e Aziende Ospedaliere e per le Grandi Aziende, come Multiutilities e GDO), si è aggiudicata la gara per la Gestione dei sinistri in franchigia contrattuale prevista dalla Polizza RCT/O e Professionale Primary del Gruppo FS Italiane.

sda

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl