Borsa: Milano tiene con Buzzi e Fineco

Piazza Affari mantiene poco sopra la parità (Ftse Mib +0,1%) unica in Europa, sostenuta da Buzzi (+2,29%), spinta dalla ripresa della domanda di cemento, Fineco (+0,95%), Prysmian (+0,84%) ed Stm (+0,6%).

Gira in calo Fca (-0,84%), che sconta il taglio alle stime sull’utile di Bmw (-4,7% a Francoforte), che non è riuscita a centrare gli obiettivi già nel 2018.

Acquisti su Hera (+1,17%), da lunedì nel paniere dei grandi titoli, Juventus (+0,96%), Enel (+0,83%) e Leonardo (+0,5%).

Lo spread in rialzo a 24,3 punti penalizza Mediobanca (-1,1%), Unicredit (-0,75%), Banco Bpm (-0,71%), e Ubi (-0,7%), mentre resiste in territorio positivo Intesa (+0,16%).

Scivola Moncler (-1,9%) lievemente sotto al prezzo di 36,5 euro a cui ieri Eurazeo ha ceduto la propria quota del 4,8%.

Giù anche Ferragamo (-0,9%) insieme a Eni (-0,49%), con il greggio in calo a 58,4 dollari al barile, mentre gira al rialzo Saipem (+0,49%).

Corre Gabetti (+6,13%) dopo i conti, debole invece Rcs (-3,7%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer