Borsa Tokyo in rialzo su ottimismo accordi commerciali Usa-Cina


Mercato azionario

TOKYO (Reuters) – Al riavvio degli scambi dopo il weekend lungo, la borsa di Tokyo ha chiuso ai massimi da quattro settimane sui segnali favorevoli tra Cina e Usa che hanno supportato gli asset più rischiosi in vista della firma dell’accordo commerciale di ‘Fase 1’.

Il Nikkei è salito dello 0,7% a 24.025,17, il livello più alto dal 17 dicembre, mentre il più ampio Topix è avanzato dello 0,3% a 1.740,53, anch’esso ai massimi da quattro settimane.

Ieri, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha detto che la Cina non dovrebbe più essere definita un paese ‘manipolatore di valuta’, etichetta attribuita a Pechino quando lo yuan è scivolato ad agosto.

Tra le blue-chip, bene gli esportatori come Sony, a +2,5%, Panasonic, che ha guadagnato l’1,7% e Tokyo Electron, che ha chiuso a +1,9%.

In rialzo anche Softbank e Fast Retailing, i due pesi massimi del Nikkei, che hanno guadagnato rispettivamente il 3,5% e 2,2% sugli acquisti di future.

Aeon è salita del 2,6% dopo che il colosso della vendita al dettaglio ha annunciato il primo cambiamento ai vertici della società in 23 anni.

In controtendenza, Nissan Motor ha perso il 3% ai minimi da 8 anni e mezzo, il giorno dopo che le azioni Renault (PA:RENA) hanno toccato i minimi degli ultimi sei anni sui timori che l’alleanza ventennale di condivisione dei costi tra la casa automobilistica francese e Nissan sia destinata a finire senza Carlos Ghosn.