Borsa,Milano chiude brillante con Tim

Chiusura brillante per Piazza Affari (Ftse Mib +1,9% a 20.212 punti) in testa alle altre borse europee con l’ottimismo per i negoziati sui dazi tra Usa e Cina e dopo dati macroeconomici americani migliori delle stime

Vivaci gli scambi, per 2,8 miliardi di euro di controvalore.

Gli acquisti si sono concentrati su Tim (+6,4%), dopo la decisione della Cdp di rafforzare la propria quota, che potrebbe salire fino al 10%.

Il calo dello spread sotto quota 270 punti ha spinto invece Banco Bpm (+6,94%), Unicredit (+5,29%), Ubi (+5%), Bper (+4,63%) e Intesa (+3,18%).

In luce Eni (+2,3%) dopo i conti, mentre Fca (+0,82%) ha beneficiato della conferma dell’alleanza con Peugeot (+1,72%) sui veicoli commerciali, arginando così il calo delle vendite in Europa in gennaio.

Pochi i segni meno, limitati a Moncler (-0,87%), Terna (-0,3%) e Juventus (-0,15%) nel paniere principale, mentre, tra i titoli a minor capitalizzazione, hanno ceduto Gima (-4,16%), Astaldi (-3,14%) e Salini Impregilo (-1,46%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer