Borse Asia in ordine sparso

Borse asiatiche in ordine sparso nell’ultima seduta della settimana, con Tokyo che ha perso lo 0,18%, mentre le Piazze cinesi sono salite: Shanghai ha guadagnato l’1,9% e Shenzhen il 2,3%.

Bene anche Hong Kong, che cresce dello 0,3%.

Oltre al costante tira e molla sui dazi fra Stati Uniti e Cina, a disorientare i mercati mondiali sono i dati contrastanti arrivati dall’America, positivi sul lavoro (con il calo delle richieste di disoccupazione), ma sotto le attese riguardo ai consumi.

Dopo la chiusura di ieri in rosso, i futures indicano in crescita l’apertura di oggi di Wall Street, mentre le aspettative per le Borse europee sono di generale debolezza.

Fra le altre piazze, Seul ha chiuso poco sopra la parità.

Piatta anche Mumbai.

In crescita Sidney (+0,44%).

Tra i dati macroeconomici attesi in giornata, la revisione del rating di Fitch sull’Italia, l’inflazione in Europa a gennaio.

Nel pomeriggio a Bologna è atteso l’intervento del residente della Banca Centrale Europea Mario Draghi

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer