BORSE UE: avvio visto debole per l’azionario europeo


Partenza attesa sotto la parità per i listini azionari europei dopo i forti guadagni di ieri innescati dai continui stimoli monetari e fiscali.

I future indicano un avvio in calo dello 0,49% per il Dax e dello 0,24% per il Ftse 100.

L’attenzione degli investitori, nella seduta odierna, si focalizzerà sulla situazione sanitaria negli Stati Uniti e in Cina, per il timore di una seconda ondata di contagi da coronavirus, che potrebbe causare una nuova serie di lockdown. Sul fronte macroeconomico sono attesi gli ordini all’industria ad aprile in Italia (10h00), i dati finali sull’inflazione di maggio nell’Eurozona (11h00) e l’indice settimanale di richieste mutui negli Stati Uniti (13h00). Focus poi sull’intervento del presidente della Federal Reserve Jerome Powell di fronte alla Camera dei Rappresentanti Usa, previsto per le 16h00.

cm