Bpb, «manipolato il profilo rischi» di una cliente: Jacobini accusato di truffa

Una brutta grana per la Banca Popolare di Bari, alle prese col progetto della “Superpopolare”. In un presunto «disegno criminoso» compiuto con «delibere e direttive» avrebbero indotto una donna 84enne ad acquistare «prodotti finanziari illiquidi ad elevata rischiosità» tutti emessi dallo stesso istituto, per un ammontare di 130mila euro. L’indagine è del procuratore aggiunto Roberto Rossi – lo stesso magistrato che ha acceso un faro sull’acquisizione di Banca Tercas – che contesta il falso nella «manipolazione del profilo rischi» anche all’ex direttore generale Vincenzo De Bustis e a due dipendenti. Agli indagati è stato notificato l’avviso di chiusura delle indagini preliminari, atto solitamente propedeutico alla successiva richiesta di rinvio a giudizio.

GUARDA IL VIDEO – Banche, Girotto (M5S): quelle etiche rendono tre volte di più

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer