Bper: cedera’ Npl fino a 1,2 mld (MF)

Grafico Azioni Bper Banca (BIT:BPE)
Intraday

Oggi : Martedì 14 Gennaio 2020

Clicca qui per i Grafici di Bper Banca

Bper Banca prepara una nuova cessione di crediti deteriorati che potrebbe essere completata entro la prima metà dell’anno. L’istituto modenese guidato da Alessandro Vandelli dovrebbe infatti mettere sul mercato un portafoglio dal valore nominale compreso tra 1 e 1,2 miliardi di euro che sarà smaltito attraverso una cartolarizzazione garantita (Gacs), strumento molto utilizzato negli ultimi anni dalle banche italiane per ridurre l’importo delle esposizioni deteriorate.

La garanzia, scrive MF, consente infatti di avere un rating investment grade sulla tranche senior della cartolarizzazione, quella più sicura che solitamente viene acquistata dalla banca originator. Proprio questo elemento di convenienza rispetto a cessioni tout-court ha dato una forte accelerazione alla dismissione di crediti deteriorati tra il 2017 e il 2018. Per Bper l’operazione arriva nell’ambito di un programma di derisking avviato negli anni scorsi su cui il nuovo piano industriale pone particolare enfasi. Nel 2018, ad esempio, la banca aveva ceduto un primo portafoglio (Acqui) da 1,9 miliardi sempre con la modalità Gacs e, con quella oggi in cantiere, la qualità del portafoglio crediti dovrebbe avvicinarsi ai target prefissati. Al dossier starebbero lavorando Prelios come servicer e Jp Morgan come arranger.

Quanto alle altre operazioni di derisking sul mercato, vale la pena ricordare che la Popolare di Sondrio dovrebbe mettere sul mercato fino a 1,5 miliardi di npl. L’operazione, che vede Banca Imi e Société Générale nel ruolo di arranger, Kpmg come financial advisor e Prelios come servicer, si chiuderà entro la fine del primo trimestre. A fine 2019 invece si sono completate le operazioni di Ubi Banca e delle piccole popolari. Il gruppo lombardo guidato da Victor Massiah ha ceduto un portafoglio da 857,6 milioni di euro nominali, con un’operazione che ha portato il ratio di crediti deteriorati lordi/totale crediti lordi dal 9,34% a circa l’8,5%. Dodici banche socie della società consortile Luigi Luzzatti invece hanno cartolarizzato 826,7 milioni di npl.

red/lab