BT Italia, pm Milano chiude inchiesta, coinvolti società ed ex manager Londra per falso in bilancio

di Emilio Parodi

MILANO (Reuters) – L’inchiesta sulle presunte irregolarità contabili di British Telecom Italia (MI:TLIT) si estende a Londra e all’ipotesi di responsabilità del management della casa madre con l’atto di chiusura inchiesta notificato, nella veste di indagati, anche a Luis Alvarez Satorre, Ceo di BT Global Services fino al 2017, a Richard Cameron, Cfo della stessa divisione fino allo stesso anno, e a Corrado Sciolla, fino al 2017 presidente di BT Europe and Global Telecom Market.

Lo si evince dall’atto, consegnato agli indagati, che Reuters ha potuto leggere.

L’atto, notificato con le ipotesi di reato di falso in bilancio, fatture per operazioni inesistenti e frode in pubbliche forniture a un numero di indagati salito da cinque…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer