BTP ITALIA: M5S, dopo successo prevedere nuove emissioni


“L’asta dei Btp Italia è stata un successo, andando oltre ogni più rosea previsione. In appena quattro giorni sono stati raccolti più di 22 miliardi di euro, di cui 14 miliardi dai risparmiatori e 8,3 miliardi dagli investitori istituzionali, per lo più banche italiane, che avevano fatto domanda per ottenere una cifra ben superiore. Abbiamo sempre rimarcato quanto fosse necessario dare un’opportunità all’enorme risparmio privato che ci caratterizza e con questo collocamento record lo abbiamo dimostrato”.

Lo dichiara in una nota Davide Zanichelli, deputato della commissione Finanze del MoVimento 5 Stelle, aggiungendo che “si tratta di interessi che verranno riconosciuti ai risparmiatori italiani, che resteranno sul nostro territorio e non finiranno a entità straniere o sovranazionali. I fondi raccolti saranno utilizzati a copertura degli investimenti del decreto rilancio, come l’abbassamento delle tasse, Tosap e Irap, e delle bollette. E ancora il fondo perduto per le imprese, il rifinanziamento della cassa integrazione e le misure per le famiglie. In Italia ci sono oltre 1.800 miliardi fermi sui conti correnti degli italiani che possono offrire un enorme sostegno e una grande stabilità al nostro debito pubblico”.

“Auspico pertanto ulteriori nuove emissioni di Btp Italia nel corso dell’anno, possibilmente con commissioni più contenute per i collocatori, associate a specifiche finalità verificabili. Si mettano a tacere le assurde dichiarazioni di chi paventa controproducenti patrimoniali o prelievi forzosi. Bisogna dare fiducia agli italiani che hanno dimostrato di rispondere se a loro vengono presentate proposte di investimento vantaggiose e utili al Paese”, conclude Zanichelli.

liv

Lascia un commento