Btp ricuciono lo strappo: spread si riduce di 80 pb dopo balzo ai massimi da 2013


Violenti movimenti sui Btp. Dopo l’ondata di vendite della mattinata, con il tasso del decennale italiano schizzato in area 3%, i rendimenti hanno fatto marcia indietro al 2,16% circa, livelli simili a quelli della vigilia. Stesso discorso per lo spread sceso in questi minuti fino a 250 bp, addirittura in calo del 10% rispetto a ieri mentre in giornata si era spinto fino a 330 pb, sui top dal lontano 2013.

Lo spread si è raffreddato anche grazie ai rumor secondo cui Bankitalia starebbe acquistando i bond italiani per conto della Bce.

A far scattare le vendite era stato il sell-off globale sui bond sui timori di un’esplosione generale dei debiti pubblici per contrastare l’emergenza Covid-19 e anche le parole del membro Bce e governatore della…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento