Dow Jones

Cairo Comm.: in 1* sem. utile pertinenza di 24,5 mln



Cairo Communication ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 24,5 milioni di euro rispetto alla perdita di 12,7 mln euro dello scorso anno.

I ricavi consolidati lordi, pari a 583,3 milioni, sono in crescita di 124,7 milioni rispetto al primo semestre 2020.

L’Ebitda è pari a 80,7 milioni (11,6 milioni nel 2020) e l’Ebit è pari a 43,9 milioni (-25,2 milioni nel 2020).

L’indebitamento netto è pari a 30,3 milioni, con una riduzione di 32,9 milioni rispetto a fine 2020 e di 73,1 milioni rispetto al 30 giugno 2020, dopo aver distribuito dividendi per 11,6 milioni a livello di Gruppo e assorbito gli effetti del consolidamento di m-dis che al 30 giugno 2021 presenta un indebitamento di 15,1 milioni anche per effetto dell’andamento stagionale del circolante.

Rcs nei sei mesi ha conseguito un risultato netto positivo di 38,7 milioni e continuato a generare flussi di cassa positivi. I ricavi digitali rappresentano circa il 22% del totale. E’ del 42% l’incidenza della raccolta pubblicitaria sui mezzi on-line. La pubblicità lorda online sui mezzi di Rcs nel semestre è cresciuta del 40% in Italia e del 48% in Spagna.

Il Corriere della Sera è il primo quotidiano italiano in edicola, con una customer base digitale totale attiva pari a circa 336.000 abbonamenti.

Anche in Spagna gli abbonamenti digitali sono in forte crescita: 69.500 per El Mundo e 31.700 mila per Expansion a fine di giugno 2021.

La7 ha confermato gli elevati livelli di ascolto (3,49% sul totale giorno e 4,82% in prime time) ed è stata la sesta rete nazionale in prime time. Nel primo semestre 2021 la raccolta pubblicitaria sui canali La7 e La7d ha registrato una crescita del 17%.

Infine il settore editoriale periodici Cairo Editore ha realizzato nel primo semestre 2021 un margine operativo lordo (Ebitda) di 3,7 milioni, in crescita rispetto al 2020 (2,8 milioni).

Il Gruppo ritiene di disporre di leve gestionali adeguate per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria anche nel 2021 e confermare quindi le proprie prospettive di medio-lungo periodo.

In considerazione delle azioni già messe in atto e di quelle previste, in assenza di un inasprimento delle misure per il contenimento del contagio, prolungamento della loro durata, o significativo ritorno delle regioni nelle più alte fasce di rischio, il Gruppo ritiene che sia possibile confermare l’obiettivo di conseguire nell’anno 2021 margini (Ebitda) in crescita rispetto a quelli realizzati nel 2020 ed una conseguente ulteriore significativa riduzione dell’indebitamento finanziario.

L’evoluzione dell’emergenza sanitaria e della situazione generale dell’economia e dei settori di riferimento potrebbe tuttavia condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi.

Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Cairo Communication, ha commentato: “la semestrale del Gruppo Cairo Communication attesta importanti risultati di crescita dei ricavi e dei margini, oltre che di RCS delle altre attività, in particolare, di La7. Sono particolarmente soddisfatto dell’ulteriore riduzione dell’indebitamento finanziario netto a circa 30 milioni di euro, che conferma la nostra forte capacità di generazione di cassa. Inoltre, il Gruppo rafforza la propria leadership nell’informazione del nostro Paese nell’attuale fase di rilancio”.

alb

alberto.chimenti@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

August 03, 2021 07:49 ET (11:49 GMT)

Segnali:

nessun segnale

Cairo Comm .: in 1 sem. profit pertaining to 24.5 million

Cairo Communication closed the first half with a net profit of € 24.5 million compared to the loss of € 12.7 million last year.

Gross consolidated revenues, equal to € 583.3 million, are up by € 124.7 million compared to the first half of 2020.

Ebitda was 80.7 million (11.6 million in 2020) and Ebit was 43.9 million (-25.2 million in 2020).

Net debt amounted to € 30.3 million, with a reduction of € 32.9 million compared to the end of 2020 and of € 73.1 million compared to June 30, 2020, after distributing dividends of € 11.6 million at Group level and absorbed the effects of the consolidation of m-dis which at 30 June 2021 had a debt of 15.1 million also due to the seasonal trend in working capital.