Caldo torrido su tutta Italia, scatta l’allerta incendi e siccità


Caldo torrido su tutta Italia, scatta l’allerta incendi e siccità 
ROMA – Il caldo torrido e la mancanza di piogge su tutta Italia fa scattare l’allerta incendi mentre un numero crescente di regioni sta facendo i conti con la siccità nelle campagne con gravi danni per le coltivazioni. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti dal quale si evidenzia come in questo scenario si registrano più di due roghi al giorno dall’inizio dell’estate. Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. Ma se certamente il divampare delle fiamme è favorito dal clima anomalo, a preoccupare – continua l’associazione – è proprio l’azione dei piromani attraverso il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente.

Cronaca

L’Aquila, incendi devastano centinaia di ettari di bosco: si segue la pista dolosa

di PIERA MATTEUCCI

L’assenza di pioggia provoca pure la siccità attraverso il Paese che deve fare fronte a nubifragi improvvisi dall’altra – sottolinea la Coldiretti – il livello del Po a fine luglio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è più basso del 24% mentre i maggiori laghi del nord che servono a dissetare i campi della pianura padana, dove si produce un terzo del Made in Italy agroalimentare nazionale, sono in affanno su valori ben al di sotto della mass media e sono in forte deficit da mesi i bacini del centro-sud con gli agricoltori che si preparano…

seguici...sullo stesso argomento