Campari, risultati 1° semestre in calo su effetto Covid


Campari, risultati 1° semestre in calo su effetto Covid 

Campari ha approvato i risultati finanziari al 30 giugno 2020. Il primo semestre riflette a pieno l’impatto della pandemia da COVID-19 e le conseguenti misure restrittive in tutti i mercati chiave.

Il Gruppo ha registrato vendite pari a 768,7 milioni di euro, con una flessione organica pari al -11,3% ed una totale pari al -9,4%, con un utile pari a 73 milioni di euro (-40,6%).

Con riferimento al resto dell’anno, per quanto riguarda la performance organica, gli effetti generati da COVID-19 continueranno a impattare in particolare l’inizio del terzo trimestre. Si prevede, inoltre che, l’impatto negativo possa diminuire con la graduale revoca delle misure restrittive nei vari mercati, stanti le attuali condizioni di visibilità. Inoltre, si prevede che l’andamento degli ordini possa allinearsi progressivamente ai trend positivi di consumo una volta che le attività di destoccaggio a livello dei distributori si siano completate.

“Il primo semestre 2020 può certamente essere considerato come un periodo non ricorrente – ha commentato il CEO Bob Kunze-Concewitz – lo scenario complessivamente appare ancora incerto nel breve termine, con particolare riguardo all’entità e ai tempi della ripresa economica nel contesto della graduale revoca delle misure restrittive. Ciononostante, continuiamo a osservare solidi trend di consumo per i nostri brand nei mercati chiave, sebbene gli ordini siano al momento negativamente influenzati dall’attività di destoccaggio, in…