Case vacanze e affitti on line: «entro l’estate» un codice anti-furbetti in tutta Italia

La crociata per combattere gli abusivi che affittano le case vacanze senza pagare le tasse muove un nuovo passo. Il Governo tra le 10 deleghe appena approvate ne ha inserita anche una sul turismo che tra le norme da scrivere (entro due anni) con appositi decreti ne prevede anche una che dovrà introdurre un codice identificativo per ogni struttura, compresi gli appartamenti affittati on line nelle piattaforme come Airbnb che oggi conta 400mila annunci solo in Italia. Una novità, già sperimentata in alcune Regioni (le ultime Toscana e Lombardia) che il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio vuole far partire «entro l’estate».

Airbnb Italia: sugli affitti online sì a regole, ma no al caos – GUARDA IL VIDEO

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer