Caso Diciotti, Di Maio: sosterrò risultato del voto on line

«Da capo politico sosterrò il risultato della consultazione online sul caso Diciotti». Le polemiche interne al Movimento sul voto on line sulla piattaforma Rousseau – promossa dal M5S per chiedere alla base dei militanti se schierarsi come schierarsi sul salvataggio politico del leader del Carroccio Matteo Salvini – non scuotono il capo politico pentastellato Luigi Di Maio. «Qualcuno si è lamentato del quesito – riconosce senza nominare esplicitamente Beppe Grillo – ma è lo stesso quesito che verrà posto in Giunta per le autorizzazioni. Non parlo sui se e sui ma». «Ci sentiamo stasera e poi ognuno si assume le proprie responsabilità», conclude parlando in trasgerta a Pomigliano d’Arco per una visita allo stabilimento Leonardo al fianco del premier Giuseppe Conte.

Mostra ottimismo invece il sottosegretario leghista alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti: «Sono convinto che dalla votazione online sulla piattaforma Rousseau uscirà il no all’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro Salvini», spiegato da Cagliari a margine di un incontro elettorale in vista delle Regionali di domenica prossima. Giorgetti sottolinea poi che Salvini negli ultimi mesi «si è affermato come leader nazionale riconosciuto per i risultati che ha portato», guadagnado «tanto consenso», ma questo non verrà utilizzato «per far saltare il governo» Parole, quelle di Giorgetti, che al momento allontanano il rischio di una crisi di Governo connessa al voto parlamentare sull’autorizzazione a procedere contro il ministro dell’Interno.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer