Caso Ruby, Berlusconi: «Mai conosciuto Imane Fadil»

«Spiace che muoia sempre qualcuno di giovane. Non ho mai conosciuto questa persona e non le ho mai parlato. Quello che ho letto delle sue dichiarazioni mi ha fatto sempre pensare che fossero tutte cose inventate e assurde». Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rispondendo oggi a Melfi (Potenza) a chi gli chiedeva un commento sulla morte di Imane Fadil, testimone chiave nel processo cosiddetto Ruby. La modella , teste chiave del processo Ruby, è morta all’ospedale Humanitas di Rozzano dopo un mese di agonia. Stando agli esami tossicologici la ragazza di 34 anni sarebbe morta a seguito di un mix di sostanze radioattive che le ha provocato il disfacimento degli organi interni. La procura di Milano, che indaga per omicidio volontario, ha sentito diversi testimoni in questi giorni. Moltissime le dichiarazioni in aula al processo Ruby rese negli anni da Imane Fadil. Lei, indicata come una delle ospiti alle serate a Villa San Martino, divenne una delle tre ‘grandi accusatrici’ dell’ex premier.

GUARDA IL VIDEO – Ricomincio da ter, storia del caso Ruby

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer