Catalogna, governo Spagna esclude ipotesi Puigdemont presidente

Carles Puigdemont, ex presidente della Catalogna, non potrà tornare a guidare la regione spagnola.

E’ quanto dice, in un‘intervista a Reuters, il portavoce del governo di Madrid, Inigo Mendez de Vigo.

Secondo Mendez de Vigo — che ricopre anche il ruolo di ministro dell‘Educazione, della cultura e dello sport — Madrid continuerà a governare direttamente la Catalogna sino a che sarà necessario.

“Non sarà presidente”, afferma il portavoce del governo spagnolo, riferendosi a Puigdemont. E, rispondendo alla domanda se il leader indipendentista potrà ricoprire la carica di presidente da Bruxelles, dove si trova in esilio, sostiene: “Non accadrà. L‘unica legittimazione è quella dell‘articolo 155”, ovvero la norma costituzionale che è stata attuata da Madrid per destituire il governo eletto democraticamente dai cittadini catalani, come rappresaglia dopo la proclamazione dell‘indipendenza e della repubblica.

Mendez de Vigo prevede nuove elezioni se la situazione politica in Catalogna resterà in stallo, situazione che si protrae dalla tornata del 21 dicembre scorso: “Non è quanto vogliamo, ma è ciò che accadrà se (gli indipendisti) continueranno a operare al di fuori della legge”.