Centinaio nega l’ipotesi di usare l’oro di Banca d’Italia

Centinaio nega l’ipotesi di utilizzare le riserve auree di Banca d’Italia per evitare una manovra correttiva e l’innesco delle clausole di salvaguardia e Salvini assicura: resta dov’è. “Mai sentito parlar né in Consiglio dei ministri né in altre sedi politiche di mettere le mani sull’oro di Banca d’Italia”, ha affermato il ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio, nel corso di un’intervista.

Oggi il quotidiano La Stampa, citando fonti politiche e tecniche del Tesoro, ha scritto che il governo starebbe valutando l’opzione di usare le riserve della Banca centrale per non far aumentare l’Iva nel 2020, anche se la Bce sarebbe contraria. Sarebbe questa una delle spiegazioni per l’assalto del governo ai vertici di via Nazionale. Il vice premier, Luigi Di Maio, ha infatti bloccato il rinnovo del mandato al vice direttore generale di Via nazionale, Luigi Federico Signorini…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer