Cgil, cosa farà Camusso? Da Epifani a Cofferati, i segretari passati alla politica

Dopo l’accordo per il nuovo vertice della Cgil, con l’ex numero uno della Fiom Maurizio Landini segretario generale e Vincenzo Colla (ex Cgil Emilia) vice, quale sarà il ruolo della segretaria uscente? Susanna Camusso potrebbe entrare temporaneamente nella segreteria confederale a guida Landini. Anche se in prospettiva si ipotizza la guida del Dipartimento politiche internazionali. Se si guarda alle scelte dei passati segretari della Cgil, non si può escludere però un approdo in politica.

Epifani, dal Pd a Leu
Segretario generale della Cgil dal 2002 al 2010, Guglielmo Epifani è stato solo l’ultimo, in ordine di tempo, degli uomini al vertice del sindacato di corso d’Italia a costruirsi una carriera politica. Alle elezioni politiche del 2013 è stato candidato alla Camera dei deputati, nella circoscrizione Campania 1, come capolista del Partito Democratico, venendo eletto deputato. Dall’11 maggio 2013 al 15 dicembre 2013 è stato segretario del Partito Democratico, abbandonando poi il partito nel 2017 a causa dei disaccordi interni per la linea attuata dal suo successore, Matteo Renzi. Il 25 febbraio 2017 ha preso parte alla scissione dell’ala sinistra del Partito Democratico, aderendo ad Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista. E alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 è stato candidato nella lista Liberi e Uguali, rieletto alla Camera.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer