Chiusura Piazza Affari: Eni (-2,6%) cade sui conti, in affanno anche Saipem


Chiusura debole per il Ftse Mib a 16.858 punti (-0,89%) con i mercati che hanno accolto con freddezza quanto emerso dal Consiglio Europeo, con nessun dettaglio su entità e tempistica del Recovery Fund, che arriveranno il 6 maggio per mano della Commissione Europea.

A condizionare oggi i mercati anche la notizia del possibile flop del farmaco anti-coronavirus di Gilead Sciences. Secondo il Financial Times, il farmaco antivirale Remdesivir non avrebbe portato alcun miglioramento sui pazienti trattati in un test clinico in Cina.

Male Eni che ha chiuso a -2,62% a 8,25 euro con il mercato che ha accolto con freddezza i conti del primo trimestre, chiuso in perdita per 2,93 miliardi di euro a causa di Covid-19 e della caduta repentina del prezzo del…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer