Cina: crescita export sui minimi da 3 anni in 2019


Le esportazioni cinesi sono cresciute nel 2019 al ritmo più lento da tre anni poiché le tensioni commerciali con gli Stati Uniti hanno pesato sull’economia del Paese asiatico in un contesto già difficile, caratterizzato dal rallentamento del Pil globale.

Nello specifico la lettura è aumentata dello 0,5% nel 2019 rispetto all’incremento del 10% circa del 2018. Le importazioni sono poi diminuite del 2,8% l’anno scorso, dopo essere cresciute del 16% nel 2018.

Comunque sia il quadro commerciale di Pechino è migliorato a dicembre grazie all’allentamento delle tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina e ai recenti sforzi del Governo del Paese asiatico che vuole stimolare la crescita economica interna.

Nel dettaglio le esportazioni cinesi sono aumentate del 7,6% a livello annuale a dicembre rispetto al calo dell’1,1% a/a di novembre, battendo il consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal che avevano previsto una crescita del 4% a/a.

Le importazioni sono poi aumentate del 16,3% su base tendenziale a dicembre, dopo l’incremento dello 0,3% a/a di novembre, superando anche in questo caso le stime degli esperti che si aspettavano una crescita del 9% a/a.

Il surplus commerciale cinese si è quindi attestato a 46,79 miliardi di dollari a dicembre, in allargamento rispetto all’avanzo di 38,73 mld usd di novembre.

alb