Cna, Carnevale muove 228 milioni, +3,7%

Il Carnevale è sempre più ricco.

Il giro d’affari arriverà a 228,5 milioni di euro nel 2019, 8 milioni e mezzo più dell’anno scorso (+3,7%) e 28,5 milioni più del 2017, secondo un’indagine del centro studi Cna.

Venezia resta la regina italiana di questa festa, con un movimento economico di circa 65 milioni (erano 60 nel 2018) nonostante l’introduzione del numero chiuso.

Seguono Viareggio (30 milioni) con i suoi carri, Ivrea (3,5 milioni) dove infuria la battaglia delle arance e gli antichi carnevali di Cento e Putignano (risalente al 1394)

Anche al di fuori degli appuntamenti più famosi, il Carnevale si festeggia da un capo all’altro dell’Italia con quasi cento eventi caratteristici e storici.

Questo numero è in aumento rispetto al recente passato sulla scia della riscoperta delle tradizioni abbandonate nel tempo.

Per esempio, a Verona il Venerdì grasso si tiene la distribuzione degli gnocchi, presieduta dal Papà dello gnocco, che impugna un forcone con uno gnocco infilzato

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer