Commercio, decimati i negozi. Centri svuotati, aumentano gli hotel

MILANO – Una moria, soprattutto nei centri cittadini, alla quale sono sfuggiti soltanto gli alberghi. Secondo i dati della Confcommercio, in un decennio si è assistito a un calo in Italia di 63.826 negozi (-11,1%) tra il 2008 e il 2018 e una crescita di 44.924 unità tra alberghi, bar e ristoranti (+15,1%).

“La riduzione dell’offerta commerciale di 64 mila negozi negli ultimi 10 anni e la convulsa e disordinata evoluzione delle strutture di ristorazione e alloggio stanno impoverendo le nostre città che ora più che mai devono essere rilanciate”, ha commentato il presidente, Carlo Sangalli.

Sono diminuite anche le bancarelle (-11.441 attività, con un calo dell’11,7%). Tra i trend di rilievo, la  crescita del 91,2% delle attività commerciali collegate alle nuove tecnologie – da internet alla telefonia . con 9.498 aperture, passando dalle 10.414…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer