Compagnie aeree: nuovo allarme Iata, a rischio 25 milioni di posti di lavoro


Nuo

vo allarme dell’International Air Transport Association (Iata) sul settore aereo. Secondo le sue ultime analisi, circa 25 milioni di posti di lavoro sono a rischio, in seguito al crollo della domanda di viaggi aerei nel mezzo della crisi Covid-19. Sono infatti circa 65,5 milioni le persone che dipendono dall’industria aeronautica, compresi i settori come viaggi e turismo. Tra questi, ci sono 2,7 milioni di posti di lavoro nelle sole compagnie aeree. Iata calcola che 25 milioni di posti di lavoro nel settore dell’aviazione e dei settori correlati saranno in pericolo in tutto il mondo: in particolare, 11,2 milioni riguarderanno l’area Asia-Pacifico, mentre 5,6 milioni di posti saranno a rischio in Europa.
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento