Comune Mi: accordo con sindacati per riapertura uffici


Il Comune di Milano ha sottoscritto un protocollo di intesa con le organizzazioni sindacali per la riapertura graduale degli uffici e dei servizi comunali in piena sicurezza.

Saranno tre le azioni che, spiega una nota, consentiranno all’Amministrazione, nella fase due dell’emergenza Covid-19, di ritornare ai propri uffici e servizi minimizzando i rischi di contagio per il personale e per i cittadini che si rivolgeranno al Comune di Milano. L’avvio di un progressivo piano di screening, attraverso test sierologici e tamponi, del personale dipendente a cominciare dalle 280 lavoratrici e lavoratori costretti all’isolamento domiciliare e da tutti coloro che dall’inizio del lockdown ad oggi hanno svolto il proprio lavoro in presenza per assicurare i servizi indifferibili a cittadini, famiglie e aziende.

Saranno inoltre avviati al percorso di screening i dipendenti che non sono in grado di osservare le misure di distanziamento sociale e protezione individuale per la tipologia di lavoro e per il contesto in cui operano, come agenti di Polizia locale e personale socioassistenziale. Inoltre, grazie alla collaborazione del un team di Medici Competenti, vengono intensificate le misure di protezione e di prevenzione nei confronti di quei dipendenti in situazione di particolare fragilità per età e patologie pregresse che vengono inseriti in situazioni lavorative meno a rischio.

Lo smart working continua a mantenere, anche in questa fase dell’emergenza, una significativa centralità nell’organizzazione del lavoro, considerati anche i risultati più che positivi ottenuti dagli oltre 7.000 dipendenti che in questi mesi hanno reso da casa la propria prestazione lavorativa. Infine, per garantire il distanziamento sociale e il decongestionamento del trasporto pubblico, sono previste delle misure straordinarie di flessibilità, con ampliamento delle fasce di ingresso negli uffici a partire dalle 7:30 in poi e con la possibilità di lavorare anche il sabato per recuperare eventuali ore perse.

com/lab

Lascia un commento