Concorsone della Regione Campania, il dilemma di 115 candidati: “Licenziarsi o rinunciare al tirocinio”


Concorsone della Regione Campania, il dilemma di 115 candidati: “Licenziarsi o rinunciare al tirocinio”

Rinunciare al certo per l’incerto. Classico dilemma che si trasforma in dramma quando la scelta riguarda un posto di lavoro a tempo indeterminato. È la condizione che in questo momento attanaglia un gruppo di circa 115 candidati al concorsone della Regione che hanno scritto al governatore Vincenzo De Luca. Hanno tutti già un impiego in una azienda privata o in un altro ente pubblico e hanno partecipato alla selezione regionale. Hanno superato le prove scritte, ottenendo il lasciapassare per il tirocinio di 10 mesi retribuito con fondi europei. Ma per accedere al tirocinio dovrebbero dire addio alla loro attuale professione. E temono di restare con un pugno di mosche in mano, visto che il bando prevede altri due step dopo i 10 mesi di formazione: una prova scritta e una orale. Altre due fasi del concorsone che determineranno poi i vincitori effettivi.

“Siamo di fronte a due alternative …

 

Concorsone della Regione Campania, il dilemma di 115 candidati: “Licenziarsi o rinunciare al tirocinio”

visita la pagina