Conte: seggio Onu alla Ue, non a un singolo Stato

«Se la Francia vuole mettere a disposizione il proprio seggio nel Consiglio di sicurezza dell’ONU parliamone e facciamolo nel contesto europeo, se davvero vogliamo dare importanza a tale contesto». Così il premier Giuseppe Conte a margine del Forum economico mondiale, aggiungendo che «il nostro obiettivo non può essere quello di dare un seggio permanente in più a un singolo Paese europeo».

Sull’immigrazione l’Italia sta facendo da sola, in assenza di un meccanismo europeo, ha aggiunto il presidente del Consiglio. «Sull’immigrazione non riusciamo a costruire, nonostante gli sforzi che stiamo facendo da mesi, un meccanismo europeo. Benissimo, diciamocelo: da quel punto lì ognuno persegue gli interessi nazionali. L’Italia sta facendo da sola», ha dichiarato Conte. Sugli sbarchi – ha aggiunto – «sono stati raggiunti risultati». È evidente che «il problema immigrazione va affrontato alla radice, dai paesi di origine e di transito. Delle cause si può discutere, anche di questioni antiche che non sono mai state risolte ed affrontate», ha concluso il premier.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer