Corea del Sud: contro coronavirus proposto stimolo fiscale da 10 mld usd


Il governo della Corea del Sud ha proposto mercoledì una manovra finanziaria con uno stimolo fiscale aggiuntivo di circa 10 miliardi usd, intensificando gli sforzi per compensare il potenziale impatto dell’epidemia di coronavirus sull’economia.

Il governo mira a “ridurre al minimo l’impatto dell’incidente sull’economia e mantenere vivo lo slancio della crescita” mentre l’epidemia si sta diffondendo, ha dichiarato il Ministero dell’Economia e delle Finanze in una nota. La manovra sarà effettuata in deficit.

Il proposto budget aggiuntivo di 11.700 mld won (9,91 miliardi di dollari) andrà a rafforzare le attrezzature e le strutture mediche per contenere il virus e fornire assistenza finanziaria a imprese, commercianti e famiglie colpite dall’epidemia.

Il bilancio suppletivo dovrebbe essere inviato giovedì al Parlamento per approvazione, ha affermato.

L’epidemia di coronavirus, che ha interrotto le catene di approvvigionamento, interrotto le operazioni nelle fabbriche e danneggiato la spesa privata, potrebbe intaccare la crescita economica del Paese.

La Corea del Sud ha avuto 5.186 infezioni confermate all’inizio di mercoledì, rendendolo il paese più colpito fuori dalla Cina.

Il mese scorso, il governo aveva iniettato 20 miliardi di won in fondi statali per fornire prestiti più economici alle imprese e agevolazioni fiscali temporanee per gli automobilisti per alimentare l’attività economica.

lus

Lascia un commento