Il coronavirus piega i fondi pensione: rendimento negativo e adesioni al palo


Il coronavirus piega i fondi pensione: rendimento negativo e adesioni al palo 
Nel primo trimestre i rendimenti medi dei fondi pensione sono stati negativi. Al netto dei costi di gestione e della fiscalità, i fondi negoziali hanno perso il 5,2%, i fondi aperti il 7,5% e i PIP di ramo III il 12,1%. Per le gestioni separate di ramo I, che contabilizzano le attività a costo storico e non a valori di mercato e i cui rendimenti dipendono in larga parte dalle cedole incassate sui titoli detenuti, il risultato è stato appena positivo (+0,4%). L’ultimo trimestre in rosso del comparto risale al 2018. A far girare in negativo le performance è stata la discesa dei titoli di Stato e dei listini azionari, arrivati a perdere tra il 20 e il 25%, mentre la volatilità dei mercati è risalita su livelli non registrati dai tempi della crisi finanziaria del 2008.Dal 2010 a oggi il Tfr resta comunque indietro

Il coronavirus piega i fondi pensione: rendimento negativo e adesioni al palo


visita la pagina

Lascia un commento