Dow Jones

Covid: Giovannini, per settembre stimiamo calo 20% uso Tpl



“Per comprendere meglio le tendenze prevedibili della domanda di Tpl alla ripresa di settembre, il Ministero ha chiesto all’Istat di condurre un’apposita indagine sulle famiglie italiane nella quale sono stati analizzati i comportamenti attesi da parte delle diverse categorie in relazione alla pandemia. Complessivamente, i risultati preliminari dell’indagine delineano, rispetto alla situazione ante-pandemia, uno scenario di significativa riduzione della mobilità e dell’utilizzo di mezzi pubblici da parte sia di occupati/studenti sia delle persone in altra condizione, in presenza di una maggiore intensità di utilizzo dell’auto privata”.

Lo ha detto l ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, in un’audizione al Senato sulle iniziative di sua competenza in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico. “Con riferimento all’analisi della frequenza settimanale degli spostamenti – ha aggiunto Giovannini -si registra una diminuzione di circa 10 punti percentuali degli occupati che si recheranno sul posto di lavoro almeno 5 giorni alla settimana. Contestualmente, la frequenza di chi si recherà a lavoro per meno di 5 giorni alla settimana passa dall’8,9% al 16,6%. Inoltre,”la percentuale di occupati che prevede assenza di spostamenti per motivi di lavoro, ovvero una frequenza inferiore su scala mensile, passa dal 5,5% al 9,1%”, ha proseguito.

“Circa la metà di chi prefigura una minore frequenza di lavoro in presenza attribuisce la causa della riduzione agli effetti indotti dalla pandemia Covid-19″. Per quanto riguarda la scelta di mezzi di trasporto per recarsi sul posto di lavoro, per il totale degli intervistati (occupati e studenti maggiorenni) si registra un calo nell’utilizzo atteso dei mezzi pubblici pari a circa il 20% (-6,5 punti percentuali in termini di variazione di quote). Con riferimento ai soli occupati il calo è pari a circa il 29%. In conclusione, sulla base delle azioni intraprese e delle analisi svolte dall’Istat, è presumibile un minor ricorso ai mezzi pubblici nei prossimi mesi rispetto al periodo precedente la pandemia”, ha concluso.

alu

Segnali:

nessun segnale

Covid: Giovannini, for September we estimate a 20% decline in public transport use

"To better understand the foreseeable trends in the demand for public transport in the September recovery, the Ministry asked Istat to conduct a specific survey on Italian families in which the expected behavior of the various categories in relation to the pandemic was analyzed. Overall, the preliminary results of the survey outline, with respect to the pre-pandemic situation, a scenario of significant reduction in mobility and the use of public transport by both employed / students and people in other conditions, in the presence of a greater intensity of use of the private car ".

This was stated by the Minister of Infrastructure Enrico Giovannini, in a hearing in the Senate on the initiatives under his responsibility in view of the start of the next school year.