Covid, il 10 per cento degli studenti ha interrotto l’attività formativa


Covid, il 10 per cento degli studenti ha interrotto l’attività formativa

ROMA – Il coronavirus ha accentuato le disuguaglianze in Italia. Le famiglie più ricche hanno retto meglio l’urto, quelle povere stanno ancora soffrendo. E pagano un prezzo molto alto soprattutto i bambini e i ragazzi, che non sempre sono riusciti a ottenere lo stesso livello di istruzione, una volta chiuse le scuole.

Un sondaggio  dell’Autorità per le Comunicazioni (l’AgCom) – su un campione rappresentativo delle famiglie – rivela che 10 ragazzi su 100 sono rimasti fermi ai box, completamente “esclusi dal processo educativo”. Zero lezioni, zero compiti. Nessuna forma di apprendimento…

Covid, il 10 per cento degli studenti ha interrotto l’attività formativa

visita la pagina