Covivio: Dal Pastro, Milano resta centrale per strategia in Italia

Grafico Azioni Total (EU:FP)
Intraday

Oggi : Venerdì 14 Febbraio 2020

Clicca qui per i Grafici di Total

Gli immobili a uso ufficio situati a Milano sono tra le chiavi di volta che hanno consentito a Covivio di spuntare nel 2019 un total return su scala globale a doppia cifra, pari al 10,2%.

Il capoluogo lombardo – ha spiegato questa mattina Alexei Dal Pastro, il manager a cui sono affidate le attività italiane del gruppo transalpino – si è confermato ancora una volta città più dinamica del Paese, al punto da essere riuscita a catalizzare oltre il 90% degli investimenti complessivi condotti a livello nazionale. Sotto la madonnina, in ottica prudenziale, Covivio ha cercato nel contempo di attuare “un buon livello di diversificazione”, inserendo tra gli asset di cui dispone “numerose soluzioni di primo livello” da proporre ai potenziali conduttori. Una strategia, ha sottolineato l’a.d., che negli ultimi 12 mesi ha consentito di mettere alla firma “trenta nuovi contratti di immobili che ricoprono un suolo di oltre 10.000 metri quadrati, per un investimento da 129 milioni, e con un tasso d’occupazione molto elevato”.

Tra i progetti più significativi che il gruppo sta portando avanti a Milano, per quanto riguarda i greenfield Dal Pastro ha citato Symbiosis e Vitae, oltre a The Sign e Wellio.

Nel dettaglio, Symbiosis è un progetto che procede spedito e sarà consegnato tutto entro metà 2023. Gli edifici A e B sono già stati locati a Fastweb che vi trasferirà il proprio quartier generale. L’edificio D, da 20.500 metri quadrati, verrà consegnato nel 2021, quando verrà affittato a Boehringer Ingelheim.

Per quanto riguarda poi il progetto Vitae, che è uno dei quattro finalisti della categoria ‘Best futura Project’ dei Mipim Awards 2020, il numero uno di Covivio in Italia ha sottolineato come rappresenti un immobile innovativo in termini di high-target e high-quality, esteso su una superficie di 10.000 metri quadrati.

The Sign sta invece vedendo la luce in una zona semicentrale a sud del capoluogo, a Romolo. E’ un progetto immobiliare che verrà consegnato entro quest’anno e che ospiterà la sede di Aon, mentre gli edifici B e C sono già stati prelocati da Ntt Data.

Infine, Wellio è il nuovo concept di pro-working e aprirà i battenti in maggio nella centralissima via Dante, isola pedonale che unisce il castello Sforzesco a piazza Cordusio. Si estenderà su una superficie di 4.500 metri quadrati. La struttura offrirà circa 400 postazioni di lavoro flessibili e offrirà diversi servizi ai tenant.

ofb

MF-DJ NEWS

1419:04 feb 2020