Creval: alza vendita degli Npl fino a 2,2 mld (Messaggero)

CreVal rafforza la strategia di derisking alzando di 100 milioni lo stock di Npl in vendita entro giugno a 2,2 miliardi (70% secured, 30% unsecured), di cui 1,6 miliardi di sofferenze con la gacs, 600 milioni circa di incagli acquistati da Algebris e Bain, secondo uno schema simile a quello Carige. Il prezzo della gacs sarebbe del 32-35%.

Lo scrive Il Messaggero aggiungendo che Algebris dovrebbe partecipare all’aumento di capitale da 700 milioni i cui tempi potrebbero essere

anticipati. Infatti, dopo il cda di lunedì 5 che approverà il bilancio

2017, il dg Mauro Selvetti e il cfo Ugo Colombo dovrebbero partire

per il road show con destinazione New York, Boston, Londra, Zurigo,

Francoforte. Il viaggio durerà 10 giorni circa. L’aumento sarà garantito

da un consorzio formato da Mediobanca e Citi cui l’altro giorno si sono aggiunti Santander, Barclays, Credit Suisse.

Ieri, ci sarebbe stata la prima riunione operativa nella quale si sarebbe discusso la struttura dell’operazione. Consob permettendo,

il debutto fissato per lunedì 19 potrebbe essere anticipato. Nel

vertice del consorzio si sarebbe anche esaminato lo stato di avanzamento

del piano industriale 2018-2020 che alla luce delle misure in fase di realizzazione, potrebbe migliorare i target.

pev

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Creval: alza vendita degli Npl fino a 2,2 mld (Messaggero) è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.