Creval: utile netto 2019 sale a 56,2 mln (+77% a/a)


Grafico Azioni Total (NYSE:TOT)
Intraday

Oggi : Giovedì 6 Febbraio 2020

Clicca qui per i Grafici di Total

Creval chiude il 2019 con un utile netto di 56,2 mln euro, in crescita del 77% rispetto ai 31,7 mln del 2018.

Il margine di interesse e’ di 84,8 milioni (+0,9% rispetto al trimestre precedente), le commissioni nette sono di 63,1 mln (+1,4%), i proventi operativi si attestano a 637,4 mln (689,5 mln in 2018). Le rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali sono pari a 44,9 milioni (25,9 milioni in 2018), il totale degli oneri operativi si attesta pertanto a 452,4 milioni (-15,6%), il risultato netto della gestione operativa è positivo per 185 mln (+20,4% a/a), le rettifiche/riprese di valore per rischio di credito si attestano a 157,1 milioni di euro. Gli accantonamenti ai fondi per rischi e oneri sono pari a 10,2 milioni di euro in calo del 35,6% rispetto a 15,8 milioni di euro del corrispondente periodo dello scorso anno.

L’utile da cessione di investimenti e partecipazioni è pari a 4,0 milioni di euro rispetto a una perdita di 1,3 milioni di euro registrata lo scorso anno. Il risultato dell’operatività corrente al lordo delle imposte si assesta a 30,1 milioni di euro rispetto ad un risultato negativo pari a 99,2 milioni di euro registrato nel 2018. Le imposte sul reddito del periodo sono positive per 26,2 milioni di euro.

Il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo al 31 dicembre 2019 si attesta a 1.656 milioni di euro rispetto a 1.566 milioni di euro al 31 dicembre 2018. Il capitale CET1 al 31 dicembre 2019, calcolato in regime di Phased-in, è pari a 1.897 milioni di euro a fronte di attività di rischio ponderate (RWA) per 9.423 milioni di euro. Il totale dei fondi propri ammonta a 2.078 milioni di euro. Il CET1 ratio e il Tier 1 ratio sono al 20,1%, mentre il Total Capital ratio e’ al 22,1%. Il coefficiente CET1 ratio a regime è pari al 15,5%.

La raccolta commerciale è pari a 16,4 miliardi (+7,8%), gli impieghi netti verso la clientela retail si attestano a 6,4 miliard (+1,8%), i crediti netti totali verso clientela sono di 14,5 miliardi (-7,5%), i crediti deteriorati netti, sono pari a 732,5 milioni (-15,9%). e sofferenze sono pari a 144 milioni di euro in calo del 29,6% rispetto a fine 2018 (204 milioni di euro); le inadempienze probabili sono pari a 547 milioni di euro in riduzione del 9,7% rispetto al 31/12/18 (605 milioni di euro); le esposizioni scadute sono pari a 42 milioni di euro in diminuzione del 32% rispetto al 31/12/18 (62 milioni di euro).

La copertura delle sofferenze si assesta al 74,2% (82,7 al 30/09/19) e rimane su livelli elevati posizionandosi nella fascia alta del settore, pur scontando la citata cessione.

La copertura delle inadempienze probabili è pari al 41,3% (41,7% al 30 settembre 19) e quella dei past due è pari al 10,7% (11,2% al 30/09/19). La copertura dei crediti deteriorati si attesta pertanto al 52,3%. La raccolta indiretta è pari a 10,4 miliardi di euro in crescita del 3%. La banca continua a beneficiare della robusta posizione di liquidità. L’ammontare di attivi liberi stanziabili in Bce è pari a 3,3 miliardi di euro e gli indici di liquidità sono ampiamente sopra i minimi richiesti dalla normativa.

lab