Finanza

Cryptoverse: I ponti della Blockchain cadono in acque agitate

This content has been archived. It may no longer be relevant

Un altro giorno, un altro hack – e un altro ponte blockchain bruciato.

Quando i ladri hanno derubato una cifra stimata di 190 milioni di $ (USA dollars) dalla società di criptovaluta statunitense Nomad la settimana scorsa, si e trattato del 7º attacco di quest’anno che ha preso di mira un ingranaggio sempre più importante della macchina crittografica: I “ponti” della Blockchain – stringhe di codice che aiutano a spostare le monete crittografiche tra diverse applicazioni.

Finora quest’anno, gli hacker hanno derubato criptovalute per un valore di all’incirca 1,2 miliardi di $ (USA dollars) dai bridge, come mostrano i dati della società londinese di analisi blockchain Elliptic, gia più del doppio del totale {dello scorso anno}.

“Questa e una guerra dove la società di cybersicurezza o la progettazione non possono essere vincitori”, ha comunicato Ronghui Hu, professore di informatica nella Columbia University di New York e cofondatore della società di cybersicurezza CertiK.

“Dobbiamo proteggere così tanti progetti. Per loro (gli hacker), quando esaminano un progetto e non ci sono bug, possono solamente passare a quello successivo, fino a quando non trovano un punto debole”.

Allo stato attuale, la maggior parte dei token digitali funziona su una propria blockchain unica, essenzialmente un libro mastro digitale pubblico che registra le transazioni di criptovaluta. Ciò rischia che i programmi che utilizzano queste monete diventino isolati, riducendo le loro prospettive di utilizzo su larga scala.

I ponti blockchain mirano ad abbattere questi muri. I sostenitori affermano che giocheranno un ruolo indispensable nel “Web3”, la visione molto pubblicizzata di un futuro digitale dove la criptovaluta e integrata nella vita e nel commercio online…

Cryptoverse: I ponti della Blockchain cadono in acque agitate

Cryptoverse ponti della


FIMA2681# 2022-08-09T07:13:32+02:00

Show More