CsC: Italia appena sopra lo zero. Instabilità in Iran e Libia crea incertezza nell’immediato


Le tensioni geopolitiche internazionali con epicentro in Libia e Iran e il coinvolgimento dell’Iraq, potrebbe determinare ripercussioni sull’economia di molti paesi dipendenti dall’import di energia, compresa l’Italia e nell’immediato, alimenta l’incertezza. Così il Centro Studi di Confindustria nella congiuntura flash relativa a gennaio 2020.

Un’energia più costosa – si legge nella Congiuntura – sottrae risorse a famiglie e imprese nei paesi importatori, come l’Italia, frenando la dinamica di consumi e investimenti. Si conferma anche nel 4° trimestre 2019 il persistere di una sostanziale stagnazione, con l’industria che appare ancora in difficoltà.
A dicembre gli ordini sono in parziale recupero, ma il PMI (Purchasing Managers’ Index) è crollato ancor di più (46,2) e il CSC stima una produzione in calo nel trimestre. Nei servizi, invece, il PMI…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer