Dow Jones

Cultura: Unioncamere; sistema vale 84,6 mld con 1,5 mln lavoratori



Il sistema produttivo culturale e creativo del 2020 vale 84,6 miliardi di euro corrispondenti al 5,7% del valore aggiunto italiano ed attiva complessivamente 239,8 mld di euro.

Questi i risultato del rapporto Io sono cultura, che annualmente quantifica il peso della cultura e della creatività nell’economia nazionale. Il rapporto quest’anno, arrivato all’undicesima edizione, è realizzato da Fondazione Symbola, Unioncamere, Centro Studi delle Camere di Commercio Guglielmo Tagliacarne insieme a Regione Marche e Credito Sportivo. Nonostante l’impatto della crisi, alcuni comparti culturali e creativi hanno mostrato segnali di tenuta generale: le attività di videogiochi e software hanno aumentato la ricchezza prodotta del +4,2%.

E’ Milano la capitale della cultura italiana, prima per incidenza della filiera in termini di valore aggiunto e occupazione. La Lombardia e’ la prima regione per ruolo della cultura. Il settore culturale offre lavoro a più di un milione e mezzo di persone (5,9% dell’occupazione complessiva). Oggi, ad un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia e in piena fase di ricostruzione e ripartenza, le industrie culturali e creative sono tra i settori più strategici per facilitare la ripresa economica e sociale italiana. Non solo perché i numeri dell’ultimo decennio dimostrano che parliamo di una fonte significativa di posti di lavoro e ricchezza. Ma anche perché sono un motore di innovazione per l’intera economia e agiscono come un attivatore della crescita di altri settori, dal turismo alla manifattura creative-driven.

“Il 2020 è stato un anno di grandi difficoltà per le attività culturali e creative – dichiara Andrea Prete, presidente di Unioncamere – con una perdita del -8,1%. Da 11 anni Unioncamere realizza insieme agli altri partner il Rapporto sulle industrie culturali e creative, un’esperienza unica ed uno strumento utile per impostare le politiche dedicate a questo settore. Che, per il suo altissimo apporto all’economia del Paese, merita la massima attenzione da parte di tutti i soggetti che possono contribuire alla sua ripresa e al suo sviluppo, tra i quali le Camere di commercio”.

liv

(END) Dow Jones Newswires

August 04, 2021 07:14 ET (11:14 GMT)

Segnali:

Io sono cultura: a Casa Fornasetti, l'Italia della qualità sfida la crisi
Ogni anno Symbola, con Unioncamere ... il sistema produttivo culturale e creativo italiano impiega 1.445 mila unità (pari al 5,8% su totale economia) e il totale del valore generato, diretto ...
Unioncamere Veneto, webinar sugli strumenti Invitalia per le startup innovative
Le startup rappresentano delle realtà innovative in grado di dare un impulso importante al sistema economico ... questo percorso. Unioncamere del Veneto, con il supporto della Camera di commercio ...
Nel 2019 l'economia sommersa valeva 183,4 miliardi
Nel 2019, il complesso dell'economia sommersa vale 183,4 miliardi di euro, l'11,4% del valore aggiunto prodotto dal sistema ... lavoro irregolare nel 2018 è pari a 78 mld e 34 mln, contro i 76 mld e ...
Bray, presto un decreto dedicato al Turismo
con 2 milioni e 700 mila occupati. In termini percentuali il settore rappresenta il 10,3% del Pil e l'11,7% della forza lavoro. Il sistema produttivo culturale, ha aggiunto il ministro ...
Cafà: "Cifa, Fonarcom e Confsal insieme per rinnovare sistema relazioni industriali"
Così abbiamo sottoscritto un accordo interconfederale per rinnovare il sistema ... competenze', con cui si riconosce un valore economico alla crescita professionale del lavoratore, crescita ...
Servono fabbri, saldatori, matematici e diplomati ITS
I numeri emergono dal Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal ... A trainare la domanda di lavoro di ottobre sono i contratti a tempo determinato con 282mila ...
Dalla riduzione della pressione fiscale a pensioni e Rdc: ecco la Manovra 2022
"Voglio ringraziare i ministri Franco e Orlando, è stato fatto un lavoro veramente notevole ... varie ipotesi di impiego di questi 8 mld che definiremo con il Parlamento". Al fine di ridurre ...
La COP26 approva il patto sul clima di Glasgow: troppo poco, troppo tardi
Il presidente della COP26, il britannico Alok Sharma, vende il Glasgow Climate Pact come un accordo che tiene in vita l’obiettivo di 1,5 gradi ... il 2013 (pari a 320 mln di t di CO2), sotto il ...
Regione Lazio e Cfi a sostegno dei workers buyout, pubblicato bando di 8 mln
Il bando regionale prevede la concessione di finanziamenti a tasso zero, pari al 100% dei costi ammissibili con un importo ... e svalutazione del valore del lavoro, perché restituiscono ...
Pnrr, c’è il decreto: arrivano 2,4 mld
114 milioni per attivare il Digital Tourism Hub, vale a dire una ... imprese turistiche. Con la costituzione dei fondi per la competitività si intende realizzare un sistema organico di strumenti ...
WeRoad: bisogna abolire il divieto di viaggiare per gli italiani
Con una lettera fra l’ironico e il drammatico il tour operator WeRoad cerca di rimettere al centro del dibattito il divieto di viaggiare degli italiani fuori dall’Unione europea e di alcune ...
Rdc, Del Conte: "Progetto originario fallito, modifiche lo dimostrano"
La fretta ha creato un sistema di selezione praticamente sulla base del fatto che i futuri navigator avessero una laurea, poi c'è stato un esame con 100 domande di cultura generale e ... l'esperto di ...

Culture: Unioncamere; system is worth 84.6 billion with 1.5 million workers

The cultural and creative production system of 2020 is worth 84.6 billion euros, corresponding to 5.7% of the Italian added value and active overall 239.8 billion euros.

These are the results of the report I am culture, which annually quantifies the weight of culture and creativity in the national economy. This year's report, now in its eleventh edition, is produced by the Symbola Foundation, Unioncamere, the Study Center of the Guglielmo Tagliacarne Chambers of Commerce together with the Marche Region and Credito Sportivo. Despite the impact of the crisis, some cultural and creative sectors showed signs of general resilience: video games and software activities increased the wealth produced by +4.2%.