Da bollette a sanità, spese obbligate 7300 euro a testa

Dall’energia elettrica ai ticket sanitari, passando per le assicurazioni, le quota di “spese obbligate” nel 2018 si attesta al 40,7% sul totale dei consumi, in calo di circa un punto rispetto al 2014 ma ancora con “un’elevata incidenza”, che arriva a pesare “quasi 7.300 euro l’anno pro capite”. E tra le uscite vincolate, per le quali il cittadino “ha poca, o nessuna, libertà di scelta”, la voce abitazione è quella più rilevante: tra affitti, manutenzioni, bollette e utenze assorbe “quasi 4.200 euro”. E’ quanto stima l’ufficio studi della Confcommercio.   

[su_button url=”http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2018/08/10/da-bollette-a-sanita-spese-obbligate-7300-euro-a-testa_d8061926-3860-405e-8608-60fca7b27172.html” target=”blank” style=”default” background=”#2D89EF” color=”#FFFFFF” size=”3″ wide=”no” center=”no” radius=”auto” icon=”” icon_color=”#FFFFFF” text_shadow=”none” desc=”” onclick=”” rel=”” title=”” id=”” class=””]LEGGI TUTTO[/su_button]

Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer