Da Emanuele Filiberto a Licia Colò, partiti in cerca di vip per le liste delle Europee

Partiti in cerca di vip da inserire nelle liste per le elezioni europee. Il voto ci sarà il 26 maggio, ma il tempo stringe: il 7-8 aprile andranno presentati i simboli dei partiti e il 16-17 aprile, tra poco più di un mese, sarà la volta degli elenchi con i candidati a Strasburgo. Sono questi giorni febbrili nei partiti, alla caccia di volti noti in grado di raccogliere preferenze e portare voti. Di nomi ne circolano tanti: da Emanuele Filiberto, erede della Casa Savoia, che potrebbe correre per Fratelli d’Italia, fino a Licia Colò, conduttrice tv accostata ai 5 stelle. Passando per il filosofo Massimo Cacciari e l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, corteggiati dal Pd.

Da Cacciari a Pisapia
Massimiliano Smeriglio, coordinatore dell’iniziativa “Piazza Grande” per la candidatura alle primarie del Pd di Nicola Zingaretti, ha indicato con queste parole il nuovo corso dato dal neo segretario-governatore: «Abbiamo bisogno di allargare e rinnovare la sinistra». Per le europee si è quindi parlato della candidatura nelle file dem del filosofo Massimo Cacciari e dell’ex sindaco di Milano e ex-vendoliano Giuliano Pisapia. Si è fatto anche il nome di Mimmo Lucano, sindaco di Riace colpito da un provvedimento di divieto di dimora nel paesino della locride in seguito a un’inchiesta sull’accoglienza dei migranti. Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, ha invece smentito un suo prossimo impegno per il Pd.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer