Da Oliverio a De Luca: i governatori del Sud che guidano la rivolta contro l’autonomia delle regioni del Nord

Dalla Campania alla Calabria, i governatori del Sud sono pronti alla battaglia per stoppare il ddl sulla autonomia “rafforzata” del Veneto, Lombardia e Emilia Romagna, all’ordine del giorno del Cdm. Il progetto ha provocato la durissima reazione del governatore della Campania Vincenzo De Luca che si è detto pronto a guidare la rivolta delle amministrazioni del Sud. «Faremo di tutto – ha tuonato il Governatore campano – per bloccare il processo dell’autonomia differenziata se vengono meno le questioni di contenuto e metodo democratico. Siamo pronti al ricorso alla Corte Costituzionale, alla mobilitazione sociale e alla lotta».

Il progetto leghista, tuttavia, divide trasversalmente e ‘geograficamente’ tutti i partiti: nel Pd, ad esempio, contrario, oltre a De Luca, anche il Presidente della Puglia, Michele Emiliano e quello della Calabria Mario Oliverio; sostanzialmente favorevoli, seppure con toni assai diversi da quelli della Lega, invece, i governatori dem del Nord, come Sergio Chiamparino e Stefano Bonaccini.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer