Da Tognazzi a Di Maio il «No Tav»: breve storia della supercazzola

Dopo aver messo Oronzo Canà all’Unesco, il vicepremier Luigi Di Maio nomina il conte Nello Mascetti commissario della Tav. Sì, proprio il funambolico sbeffeggiatore interpreto da Ugo Tognazzi nella saga di Amici Miei, maestro della supercazzola, intesa come arte del nonsense. Gli chiedi della Tav, nonché degli attriti con Salvini e la Lega intorno al delicato dossier, e Gigino il Giovane se ne esce con una dotta citazione monicelliana: «Finché ci sarà il Movimento al Governo, la Tav non si farà. Ridimensionata? Il tema non è il ridimensionamento dell’opera: se diciamo queste cose, parliamo di una supercazzola».

GUARDA IL VIDEO. Di Maio: «La Tav? Non si fa»

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer