Dal 2017 ad oggi sono stati rubati 9.8 miliardi di dollari in crypto, svela un report di KPMG


Criptovalute

Il possesso di criptovalute viene ancora considerato un rischio dagli investitori istituzionali, stando ad un report recentemente pubblicato da KPMG. La società di consulenza svizzera ha stimato che dal 2017 ad oggi siano stare rubate criptovalute per un valore di oltre 9.8 miliardi di dollari.

Il resoconto rivela che le principali cause di furto siano bassa sicurezza e codice di scarsa qualità. Poiché un numero sempre maggiore di investitori istituzionali ha iniziato ad adottare Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), la sicurezza dei token è divenuta un problema di importanza critica.

Per soddisfare questa necessità del mercato, svariate aziende hanno iniziato ad offrire servizi di custodia. Fra queste sono presenti sia compagnie provenienti dalla finanza tradizionale, come Fidelity e Intercontinental Exchange, che colossi del settore crypto, come Coinbase e Gemini.