Dalla costruzione del troncone al taglio dell’acciaio, così la nave conquista una seconda vita

L’ultimo contratto, da oltre 200 milioni di euro, a novembre con Windstar Cruises (gruppo Xanterra Travel Collection), uno dei principali operatori nel settore delle crociere di alta gamma, per un imponente piano di allungamento e ammodernamento su tre navi della flotta. Ma l’esperienza di Fincantieri nella trasformazione navale ha radici molto profonde. Al punto che, nel cantiere di Palermo, solo negli ultimi 30 anni sono stati portati a termine più di 30 allungamenti. Con il salto di qualità nel 2014 in occasione dell’avvio del programma “Rinascimento” con Msc. Da quel momento, infatti, il gruppo guidato da Giuseppe Bono ha avviato una serie molto consistente di operazioni di questo tipo che per complessità sono assolutamente equiparabili alla costruzione di una nave nuova. Con in più la difficoltà di far sì che la “seconda” vita di questi giganti del mare si adatti perfettamente alle unità esistenti.

GUARDA IL VIDEO: TUTTE LE FASI DELLA COSTRUZIONE DI UNA NAVE DA CROCIERA

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer