Notizie

David Bowie: le immagini del Duca Bianco al PAN di Napoli

Al PAN di Napoli una mostra che narra attraverso 60 fotografie l’Isolar Tour intrapreso nel bel mezzo degli anni’70. Un viaggio “on the road”catartico, avvenuto per mare e per terra. In quegli anni Bowie non amava prendere aerei, ma forse, più verosimilmente si trattava anche di una metafora simbolica del cambiamento; dove sarebbe svanito totalmente il contorno di Ziggy Stardust per dare spazio all’allure prepotente in tutta la sua eleganza del Sottile Duca Bianco.

Isolar Tour

Andrew Kent uno dei fotografi più importanti sulla scena musicale segue con il suo obiettivo Bowie durante l’Isolar Tour per promuovere Station to Station, uno degli album più influenti della storia della musica. Genesi del The Thin White Duke e dell’Isolar Tour

Isolar Tour e il racconto per immagini del tour e della registrazione dell’album Station to Station dove appare, in una dimensione totalmente introspettiva, il percorso frammentato dal quale viene fuori pienamente “l’dentità mutevole” di Bowie espressa principalmente dal dibattuto alter ego del Sottile Duca Bianco.

Le fotografie sono in bianco e nero

Il personaggio e associato al periodo più oscuro dell’artista che sperimentava in quegli anni un considerevole consumo di sostanza stupefacente. Le fotografie sono in bianco e nero, principalmente le immagini delle esibizioni hanno i contorni sfumati capaci di rendere pienamente lo stato d’animo in quel momento dell’artista. The Thin White Duke e una creatura inafferrabile, proiettata dentro sé stessa. Impermeabile al mondo eppure totalmente recettiva. Al contempo Buco Nero e Crisalide. Da lì a poco Bowie sarebbe riemerso nuovamente dalle proprie ceneri in una reincarnazione che da matrice oscura lo avrebbe portato alla esecuzione di Heroes.

Il tour del 1976 suddiviso in 4 mesi, ha girato 12 paesi; 25 tappe solo in Europa; memorabile quella di Mosca (uno dei pochissimi artisti ai tempi ad aver accesso alla Piazza Rossa) e di Londra, dove ebbe luogo a Victoria Station, uno degli episodi che contribuirono ad alimentare le leggende intorno all’artista. Ma principalmente in Germania, momento che segnò il perimetro della genesi della Trilogia Berlinese: Low (1977), Heroes (1977) e Lodger (1979).

GN242969

Show More