De Benedetti parlò con Renzi della riforma delle Popolari. Consob e Procura archiviano il caso

Repubblica

ROMA – “Quindi volevo capire una cosa… salgono le Popolari?”. “Sì su questo, se passa un decreto fatto bene, salgono”. “Passa, ho parlato con Renzi ieri, passa”. È agli atti della Commissione parlamentare sulle banche una conversazione tra Carlo De Benedetti e Gianluca Bolengo, banker di Intermonte sim. La telefonata – scrive il quotidiano La Stampa – risale al 16 gennaio 2015, è stata registrata da Intermonte e conservata ai sensi della normativa sugli Intermediari finanziari.
Quattro giorni dopo, il 20 gennaio 2015, il Consiglio dei ministri approverà il decreto che impone alle Popolari di trasformarsi in società per azioni, tempo 18 mesi.
A febbraio, la Consob apre un’indagine sui movimenti dei titoli delle Popolari. Tra le altre cose, acquisisce la registrazione della telefonata. Quindi accerta che la Intermonte sim, per conto della Romed (società di De Benedetti), compra titoli delle Popolari per 5 milioni realizzando una plusvcalenza di 600 mila euro.
La Consob archivia il procedimento, ma passa l’incartamento alla Procura di Roma che – scrive ancora La Stampa – in primavera sente…

Fonte:

Repubblica