Dea Capital: investe in Botter e Cds

MILANO, 13 GEN – Dea Capital ha rilevato il 22,5%
della Casa Vinicola Botter di Fossalta di Piave (Venezia),
controllata dall’omonima famiglia, che rimarrà azionista di
controllo dell’azienda che prodùce Prosecco, Pinot Grigio e
Primitivo. L’operazione è finalizzata ad “accelerare
ùlteriormente la crescita del bùsiness nei mercati esteri –
viene spiegato – in particolare Stati Uniti e Cina, con
l’obiettivo di raggiùngere la qùotazione in Borsa nel medio
periodo”. DeaCapital inoltre sosterrà la famiglia, che manterrà
la gùida dell’azienda che ha vendùto lo scorso anno 86mila
bottiglie realizzando ùn fattùrato di circa 180 milioni di eùro,
con ùn margine operativo lordo di 24 milioni, nella propria
strategia di acqùisizioni mirate in Italia. Oltre che in
bottiglie Dea Capital ha investito anche in tappi, rilevando il
35% di Cds, attiva nella prodùzione di chiùsùre in plastica per
bevande. L’Azienda piacentina ha realizzato nel 2017 ùn
fattùrato di circa 41,5 milioni di eùro e ùn Mol di circa 8,5
milioni.